Aftir Pettine Antipediculosi e Lendini

Pettine studiato per la rimozione meccanica di uova e pidocchi dai capelli
Prezzo scontato 8,93 € Prezzo di listino 9,40 €

A partire da Prezzo scontato: Risparmi: 0,47 €

disponibile in magazzino

-5%

Dispositivo Medico CE
DESCRIZIONE
Aftir Pettine Antipediculosi è un pettine per combattere pidocchi e lendini. La sua speciale composizione in acciaio inox e la sua forma a denti fitti, sono studiate per la rimozione meccanica di lendini (uova) e di pidocchi da tutti i tipi di capelli.

Efficace e facile da usare. Delicato, non graffia il cuoio capelluto grazie alle sue punte arrotondate.

Riutilizzabile e di facile pulizia può essere disinfettato con alcool a 70%vol. Resistente perché realizzato in acciaio inossidabile.

INGREDIENTI

Il pettine è formato da:
- 1 lente d'in grandimento per individuare i pidocchi.
- 1 pettine a denti lunghi per eliminarli.
- 1 spazzolino per pulire.

MODALITA' D' USO

Pettinare i capelli con una spazzola o un pettine comune.
Separare i capelli in ciocche e pettinare accuratamente con il pettine ogni ciocca, dalle radici alle punte. Due o tre passate per ciocca sono normalmente sufficienti.
Sciacquare il pettine dopo ogni passaggio per assicurarsi di eliminare le lendini rimaste tra i denti. Migliori risultati si ottengono su capelli asciutti o umidi.
Dopo l'uso, spazzolare con l'apposito spazzolino i denti del pettine, quindi disinfettarli successivamente con alcool a 70% vol.

AVVERTENZE

Il pettine deve essere usato con la supervisione di un adulto.
Riporre il pettine nella custodia dopo l'uso.
Tenere fuori della portata dei bambini.

SPEDIZIONI

Spedizione Gratis per ordini uguali o superiori a €49,90
€3,50 per gli ordini fino a €49,89
€7,00 per gli ordini fino a €29,99

Spedizione con Corriere Espresso BRT o GLS

Per conoscere i costi delle spedizioni internazionali clicca qui

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

  • Codice minsan: 938050883
  • Brand: Aftir
  • Linea:
  • EAN:
  • Formato: Pettine
I VANTAGGI SU FARMAREGNO
eCommerce Agency - Armah.it / StefanoQuitadamo.com